L’ISTAT INSERISCE NEL PANIERE I “PASTI A DOMICILIO” Verso il pesce a servizio. Nuove abitudini di spesa.

 Verso il pesce a servizio. Nuove abitudini di spesa. Nuove abitudini di spesa delle famiglie entrano non solo le auto elettriche o le auto ibride, come anche i monopattini elettrici ed altre novità nei servizi;  la news più importante, per il nostro settore, è la presenza del “sushi take-away” e “la consegna di pasti a domicilio”, il cosiddetto food-delivery. L’inserimento dei “Pasti di pesce a domicilio” recepisce un trend ormai…

CARABINIERI: COLDIRETTI, A TAVOLA AFFARI CRIMINALI PER 24,5 MLD A RISCHIO ECONOMIA, LAVORO, AMBIENTE E SALUTE

Dall’ agricoltura all’ allevamento, dalla distribuzione alimentare alla ristorazione, il volume d’affari complessivo annuale della criminalità dal campo alla tavola è salito a 24,5 miliardi di euro. E’ quanto ha affermato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini in occasione del convegno organizzato dall’Arma dei Carabinieri sul tema “Salute e Agroalimentare: dalla sicurezza più qualità”.   La criminalità organizzata – ha sottolineato Prandini – opera attraverso furti di attrezzature e mezzi agricoli, racket,…

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 304 del 30 dicembre 2019 la Legge 27 dicembre 2019, n. 160 – LEGGE DI BILANCIO 2020

L’Art. 1, comma 515 prevede, nel periodo di sospensione dell’attività lavorativa derivante da misure di arresto temporaneo obbligatorio avvenute nel corso dell’anno 2020, per ciascun lavoratore dipendente da imprese adibite alla pesca marittima, compresi i soci lavoratori delle cooperative della piccola pesca di cui alla legge 250/1958 e nel limite di spesa di 11 milioni di euro per l’anno 2021, un’indennità giornaliera onnicomprensiva pari a 30 euro. Le modalità relative al…

NOVITA’ PESCA NELLA LEGGE DI BILANCIO:

E’ stata previsto il mantenimento degli sgravi ex Legge 30/98, con la riduzione dello sgravio contributivo per le Imprese di armamento delle pesca in riferimento al personale componente gli equipaggi, così che, a decorrere dal corrente anno (2020), lo stesso venga corrisposto nel limite del 44,32% invece dell’attuale 45,07%, in totale questo comporta una diminuzione di circa 0,4 milioni di euro annui (comma 607);