QUOTE TONNO 2018 – FINALMENTE HANNO CAPITO !!!

Probabile aumento di 12.500 tonnellate dalla quota ICCAT per l’Italia, quote che vadano alla piccola pesca: lo indica anche l’Europa” Occasione da non sprecare, in linea con quanto Coldiretti-Impresapesca afferma, inascoltata, da 7 anni   Il piano dell’ICCAT per il triennio prossimo sarà quello  di aumentare le quote di Tonno Rosso nell’arco temporale 2018-2020, e di farlo considerevolmente è infatti previsto che la quota riservata all’Italia passi da 23.500 tonnellate…

TRA “LUCI ED OMBRE” IL PROVVEDIMENTO DI RITIRO DELLE IMBARCAZIONI DA PESCA

DEMOLIZIONI – MISURA ART. 34 DEL FEAMP Sono state pubblicate il giorno 03 novembre sul sito del MIPAAF le liste degli ammessi ai benefici, di questi pochi vedranno accolte le loro istanze e tanti rimarranno all’asciutto in base alle chiare limitazioni e dotazioni che hanno ogni segmento (GSA), cluster (ATTREZZO) e sott-cluster (LFT).   E’ difficile, ora, esprimere un giudizio sul provvedimento, buona parte del mondo della pesca professionale è in…

PESCA NEI LAVORI USURANTI NELL’AMBITO DELLA DEROGA PER LAVORI COMPARTO AGROALIMENTARE

“Il lavoro nei campi ed in mare ha tutte le caratteristiche per rientrare tra le attività usuranti da esentare dall’adeguamento automatico dell’età pensionabile in rapporto all’aspettativa di vita”, dice Coldiretti-Impresapesca in riferimento alla revisione della lista dei lavori usuranti per i quali sarà riconosciuto il congelamento dell’aumento dell’età pensionabile nel contesto della Legge di Stabilità 2018. “L’estensione alla categoria dei lavoratori della produzione agro-alimentare dell’ipotesi di anticipo pensionistico da riconoscere…

IL CIBO IN MANO A POCHI …

Non sono mai stati così pochi i padroni del cibo con il potere concentrato nelle mani di un pugno multinazionali che controllano la filiera alimentare mondiale, dalle sementi ai pesticidi, dalla trasformazione industriale alla distribuzione commerciale. E’ l’allarme lanciato da una analisi della Coldiretti sul rapporto Ipes-Food presentata al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione dopo la rivoluzionaria acquisizione di Whole Foods Market da parte da parte di Amazon alla quale…

L’edizione 2017 del Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione, organizzato dalla Coldiretti con la collaborazione dello studio The European House – Ambrosetti, si terrà a Villa d’Este a Cernobbio, sul lago di Como, dal 20 al 21 ottobre. Il Forum, giunto alla sedicesima edizione, è l’appuntamento annuale per l’agroalimentare che riunisce i maggiori esperti, opinionisti, ed esponenti del mondo accademico nonché rappresentanti istituzionali italiani e europei, responsabili delle forze sociali, economiche, sindacali e politiche nazionali ed estere, che intervengono sui temi correlati dell’ambiente, della sicurezza alimentare e dell’economia. L’edizione di quest’anno si apre alle ore 9,00 di venerdì 20 ottobre con la presentazione del primo Rapporto Coldiretti/Censis su “La ristorazione in Italia” con le dimensioni economiche ed occupazionali, le aspettative ed i capricci a tavola di italiani e stranieri, le nuove forme emergenti, ma anche le criticita’ e un focus specifico sulle recensioni on line. Sarà esposta anche la top five dei piatti acchiappaturisti che tradiscono il Made in Italy piu’ diffusi, che la nuova rete dei cuochi contadini della Coldiretti, gli agrichef, aiuterà a riconoscere e smascherare. Nella due giorni si susseguiranno presentazioni di indagini, ricerche ed innovative esposizioni in anteprima assoluta su aspetti della vita quotidiana e qualificati ed autorevoli interventi, dagli approfondimenti su globalizzazione e impatto sulla sicurezza alimentare e sulla salute con la top ten dei cibi piu’ pericolosi che saranno oggetto di una specifica esposizione fino al confronto politico sul Made in Italy a tavola e sul rapporto dell’Italia con l’Unione Europea, con le ultime novità in arrivo.

La commissione generale sulla pesca nel mediterraneo (CGPM) ha adottato la proposta dell’Unione Europea, per la creazione di una “Area di Restrizione alla Pesca” o “F.R.A.” (fisheries restricted area) restrizione relativa alle attività di pesca demersale in    Adriatico, relativamente alla fossa del Pomo.  La F.R.A. istituisce nella fossa tre zone di pesca: una (1) zona chiusa a tutte le attività di pesca alle specie demersali:  – reti a strascico,…